·        
State abbandonando il sito web di Lundbeck Italia S.p.A. e vi state dirigendo ad un altro sito. Qualora il sito di atterraggio appartenga al Gruppo Lundbeck, vi informiamo che Lundbeck Italia S.p.A. non ne ha alcun controllo. Qualora il sito di atterraggio non appartenga al Gruppo Lundbeck, vi informiamo che Lundbeck Italia S.p.A. non risponde dell’attendibilità né della correttezza né della conformità alle disposizioni legislative e regolatorie applicabili in Italia dei contenuti di tale sito, declinando ogni responsabilità rispetto a quanto offerto all’interno dello stesso.

Cancel

La Fondazione Lundbeck

Il principale azionista di Lundbeck

Con quasi il 70% delle azioni, la Fondazione Lundbeck è l’azionista principale della società e devolve ogni anno circa 500 milioni di corone danesi per la ricerca in scienze mediche e naturali, incluso il premio Brain, il più ricco al mondo per la ricerca nelle neuroscienze, del valore di oltre 1 milione di euro.

Il nostro passato, presente e futuro

Nel 1954, Grete Lundbeck, vedova del fondatore dell’azienda Hans Lundbeck, crea la Fondazione omonima donando una buona parte delle sue azioni e lasciando in eredità il resto alla Fondazione. Una mossa visionaria, il cui obiettivo era assicurare uno scopo e una governance chiari per il futuro dell’azienda.

 

Oggi la Fondazione Lundbeck possiede il 70% della società e le due organizzazioni restano completamente indipendenti. Lundbeck è un’entità singola quotata in borsa a Copenaghen, con la propria struttura di Governance e il suo Consiglio di Amministrazione. Tuttavia le due organizzazioni condividono la stessa visione, ovvero guidare il progresso nelle neuroscienze e creare un valore che si diffonda nelle nostre comunità locali e globali.

“Siamo una fondazione industriale, il che significa che siamo sia un’azienda, sia un ente benefico. Non abbiamo proprietari e le entrate derivanti dalle nostre attività commerciali – in genere i dividendi delle aziende che possediamo – tornano nella società attraverso donazioni per diversi scopi”. Lene Skole, CEO della fondazione Lundbeck

Cosa rappresenta la Fondazione per Lundbeck?

Avere una fondazione come azionista di maggioranza, e al contempo essere quotata in borsa, significa molto per Lundbeck. In tempi di crescita, la Fondazione ci dà flessibilità, mentre in momenti di recessione ci dà stabilità. D’altro canto, la quotazione in borsa ci mantiene vigili. Questo modello unico ci permette  di essere sereni e offre molteplici valori ai ricercatori, ai pazienti di cui siamo al servizio e alle società con cui operiamo.

Brain: il premio di ricerca più prestigioso al mondo

Ogni anno, la Fondazione Lundbeck assegna 10 milioni di corone danesi (circa 1,3 milioni di euro) a uno o più ricercatori che hanno influenzato in modo  fondamentale la ricerca nell'ambito delle neuroscienze. Il premio Brain viene conferito a uno o più scienziati che si sono distinti per l’incredibile contributo nelle neuroscienze e che sono ancora attivi nella ricerca. Nello specifico, esso riconosce  gli approcci di ricerca più avanzati e originali in qualsiasi ambito delle neuroscienze e applicabili a condizioni fisiologiche e patologiche del sistema nervoso.

La Fondazione Lundbeck

Da oltre 60 anni, la Fondazione Lundbeck investe in ricerca e aziende all’avanguardia, creando un effetto a catena che dà origine a importanti scoperte.

SCOPRI DI PIÙ SU Lundbeck

Organizzazione e proprietà

Lundbeck è una società quotata in borsa e la Fondazione Lundbeck ne è l’azionista principale.

La nostra storia

Una lunga storia, di cui siamo fieri, ha condotto Lundbeck ai risultati attuali.

La nostra leadership

Un organo decisionale composto dal Consiglio di Amministrazione e dalla Direzione Generale.